Per tutti

Pedopornografia Online

Abstract: 

La pedopornografia esiste almeno da quando esiste la fotografia e, quindi, da prima dell’avvento di Internet. Tuttavia, l’espansione senza precedenti delle comunicazioni avvenuta con la Rete, ha radicalmente cambiato il modo in cui il materiale pedopornografico viene prodotto e diffuso, contribuendo ad un aumento della sua disponibilità e accessibilità. Studi in materia dimostrano come l’utilizzo di materiale pedopornografico sia spesso propedeutico all’abuso sessuale agito su una persona minorenne ed è quindi fondamentale, in termini preventivi, intervenire per ridurre l’incidenza di tale possibilità.

La mappa è visibile solo ai soci.

Data: 
Agosto, 2018

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Destinatari:

Competenze digitali [DigComp2.1]:

No Hate Speech

Abstract: 

Il fenomeno di “incitamento all’odio” o “discorso d’odio”, indica discorsi (post, immagini, commenti, …) e pratiche (non solo online) che esprimono odio e intolleranza verso un gruppo o una persona (identificate come appartenente a un gruppo o categoria) e che rischiano di provocare reazioni violente, a catena. Occorre fornire ai più giovani gli strumenti necessari per decostruire gli stereotipi su cui spesso si fondano forme di hate speech, e promuovere la partecipazione civica e l’impegno, anche attraverso i media digitali e i social network.

La mappa è visibile solo ai soci.

Data: 
Agosto, 2018

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Destinatari:

Competenze digitali [DigComp2.1]:

Mappa Generazioni Connesse: Adescamento Online

Abstract: 
L’adescamento online, in inglese grooming (“groom” - curare, prendersi cura), è definibile come il tentativo da parte di un adulto di avvicinare un bambino/a o un adolescente per scopi sessuali, conquistandone la fiducia al fine di superare le resistenze emotive ed instaurare con lui/lei una relazione intima o sessualizzata.
Spesso tali adulti utilizzano la Rete come luogo ove adescare i minori, ove entrare in contatto con loro: i luoghi in cui si sviluppano più frequentemente tali dinamiche sono le chat, anche quelle interne ai giochi online, i Social Network, le app di instant messaging, i siti e le app di teen dating, mentre la relazione sessuale può avvenire attraverso webcam o live streaming e portare anche ad incontri dal vivo.

 

La mappa è disponibile solo ai soci dell'Associazione.

Segui il link per associarti

Data: 
Luglio, 2018

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Destinatari:

Competenze digitali [DigComp2.1]:

Mappa Generazioni Connesse: La privacy a scuola

Abstract: 

Ognuno ha il diritto di impedire che le proprie informazioni personali (numero di telefono, indirizzo, ma anche scuola che si frequenta, foto personali, ecc…) diventino note ad altri. E’ quello che si intende per “diritto alla privacy”. Saperlo riconoscere, gestire e difendere è il primo passo per navigare in Rete in modo responsabile.

 

La mappa è disponibile solo ai soci dell'Associazione.

Segui il link per associarti

 

Data: 
Luglio, 2018

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Destinatari:

Mappa Generazioni Connesse Videogiochi Online

Abstract: 

C’è un ampio dibattito tra gli esperti e in letteratura sul rapporto tra esposizione ai contenuti violenti veicolati da un videogioco e aumento di comportamenti aggressivi messi in atto da bambini e ragazzi nella vita reale. La mappa suggerisce gli elementi da tenere in considerazione per non cadere ...

 

La Mappa è visibile solo ai soci

 

Data: 
Giugno, 2018

Lingua:

Destinatari:

Mappa Generazioni Connesse: Sexting

Abstract: 

....SEXTING: criticità del nostro tempo?  Sembra banale, ma potremmo non accorgercene, e di sicuro molti ragazzi non si accorgono di comportamenti che sembrano "divertenti" e che possono diventare davvero "rischiosi". La MAPPA ci conduce ad esplorare le risorse di generazioni connesse, da usare a Scuola con gli studenti e a casa con i nostri figli.

LA MAPPA è DISPONIBILE SOLO AI SOCI DELL'ASSOCIAZIONE

 

Data: 
Maggio, 2018

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Destinatari:

Dipendenza Online

Abstract: 

CRAVING? Parola non molto conosciuta, ma conosciuta è la brama di Internet, dei commenti sui social network, del controllo dei messaggi sul cellulare... La mappa di questa settimana  - sempre costruita a partire , e per schematizzare, i contenuti del sito "generazioniconnesse" - ci guida alle risorse a usare per noi stessi e per i nostri studenti: sì alla linertà, no alla dipendenza!

La mappa è disponibile solo ai soci dell'Associazione

Data: 
Aprile, 2018

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Destinatari:

L'Uso della Rete - Relazioni online

Abstract: 

Dobbiamo chiarire innanzitutto cosa intendiamo per uso responsabile: utilizzare uno strumento in modo sicuro e consapevole significa in primo luogo conoscerlo tecnicamente, cioè avere dimestichezza con tutte le sue potenzialità ed “implicazioni”.

La Mappa è visibile solo ai soci

Data: 
Aprile, 2018
Autori : 
Generazioni Connesse

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Destinatari:

C'è post@ per te

Abstract: 

Argomento: corrispondenza scolastica con l'impiego di mezzi telematici tra due classi quinte della scuola primaria
che frequenteranno la stessa scuola secondaria di I grado, al fine di promuovere la conoscenza tra gli alunni.
Ricerca per individuare possibili pericoli nell'uso della mail ed eventuali soluzioni.

 

Nome del Corso EPICT: 
eSafety [IPRASE]
Data: 
Gennaio, 2016
Autori : 
Gruppo SMELK
Bigi Severino
Maestranzi Erica
Stedile Katia
Tomasi Luisa
Zambarda Maurizio

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
posta elettronica
Google Apps
instant messenger
Skype

Discipline Coinvolte:

Le Favole di Esopo

Abstract: 

Programmare una lezione per alunni/e della I SSPG può essere un’avventura: se tutti i
punti non sono strutturati con diligenza, ci si può perdere negli intricati accadimenti
quotidiani. Un aspetto di particolare rilevanza, che non era stato analizzato con la
dovuta cognizione di causa nel modulo B, è quello dei possibili intoppi dovuti all’uso
improprio delle tecnologie.
In questo Lesson Plan analizzeremo nuovamente le varie fasi e le procedure utilizzate in
‘’Le Favole di Esopo’’ per controllare i possibili pericoli che possono derivare dall’utilizzo
del computer e del web e strutturare al meglio le attività.
Educare gli alunni ad un uso corretto di Internet significa utilizzare mezzi di protezione
quali gli antivirus o i filtri quali firewall per potersi tutelare dai possibili pericoli nascosti.
Gli insegnanti aiuteranno la classe a scegliere i materiali in modo responsabile tenendo
conto anche che i siti internet possono essere protetti da diversi livelli di copyright quindi
reperire le informazioni senza fare un mero “copia e incolla” per renderli propri. Inoltre
sarà importante spiegare agli alunni l’attendibilità dei siti visitati.
Allo stesso tempo sarà importante che l’insegnante sia in grado di far comprendere
l’importanza di un lavoro serio e impegnato da parte dei discenti che, sentendosi protetti
dallo schermo di un computer, non devono comunque perdere di vista l’obiettivo
primario del compito assegnato. Viene dunque utilizzato un programma di controllo
remoto dei PC degli alunni da parte dell’insegnante, affinché possa verificare che la
totalità degli alunni lavori in modo serio e concreto, senza giocare, entrare in siti
differenti da quelli consigliati o simile.

 

Nome del Corso EPICT: 
eSafety [IPRASE]
Data: 
Gennaio, 2016
Autori : 
Gruppo Mandala

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
LIM
editor di testo
Google drive
cartella condivisa
BYOD

Discipline Coinvolte:

Pagine

Abbonamento a Per tutti