Angela Maria Sugliano

Angela Maria Sugliano. Sono laureata in Filosofia e ho il dottorato di ricerca in Metodologia della ricerca in Psicologia, sono giornalista pubblicista, e da sempre sono interessata all’uso delle tecnologie digitali nei contesti lavorativi e di formazione: nella mia (lontana…) tesi di laurea ho progettato e costruito un libro ipertestestuale e durante il dottorato ho fatto ricerca sulle dinamiche di lavoro collaborativo in rete. come Svolgo dal 1992 attività professionale sul tema della formazione e comunicazione in rete: in particolare con l’Università di Genova con cui collaboro dal 2001 su progetti di ricerca e di formazione. Sono stata professore a contratto per 20 anni del corso “Psicologia dei Gruppi virtuali”, oggi mi dedico completamente con l’attività professionale, di ricerca e di formazione all’innovazione digitale della Scuola: continuo la collaborazione nello staff di progetto e gestione dei corsi EPICT univeristari e anche con incarichi di docenza, collaboro con il Progetto Scuola Digitale Liguria con la mia competenza didattico-metodologica.

La mia appartenenza al mondo EPICT risale al 2004 quando ho partecipato al Progetto europeo EPICT e lì ho capito il perché del mio “amore” per le tecnologie digitali: per il loro “potere” pedagogico cioè per la loro capacità di dare voce al le potenzialità individuali e facilitare l’espressione individuale nonché supportare le possibili debolezze. Negli anni, il fiorire delle app e lo sviluppo delle tecnologie hanno sempre più confermato questa mia intuizione e da allora lavoro sia per la parte internazionale di EPICT sia a livello nazionale con il coordinamento dell’Editorial Board e tante attività all’interno dell’Associazione EPICT di cui sono fra i soci fondatori.