Arte

Società sostenibili: natura, cultura, politica

Abstract: 

Usare e proporre la metafora dei semi delle piante e delle migrazioni stagionali animali, per riflettere sugli spostamenti di profughi e sul problema delle modificazioni climatiche. Il tema della biodiversità è una ricchezza nel mondo naturale, ma anche una società multietnica può esserlo sempre che esistano delle regole condivise.

Comprendere le cause che spingono gli esseri viventi a migrare per accettare le differenze, competere lealmente, rispettare le regole civili.

Nome del Corso EPICT: 

Facilitatori 2017

Data: 

Giugno, 2017

Autori : 

Gruppo La scala
Fabiano Belfiore
Lucia Troilo
Maria Teresa Repetto
Paola Burani

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]: 

Tipologia della risorsa : 

Lingua: 

Software Utilizzato: 

pc
tablet
iPad
LIM
stampante
scanner
macchina fotografica/cellulare

Metodologia Didattica: 

Altra Metodologia didattica: 

visual learning, goal-based, brainstorming

Il fiume: dall’osservazione alla conoscenza alla competenza

Abstract: 

Siamo in una classe terza di scuola primaria, composta da 18 alunni di cui 4 con Bisogni Educativi Speciali. 
Partendo dall’esperienza diretta (osservazione ) di un fiume vicino a noi, si procederà alla discussione in classe sull’ambiente “fiume” (generalizzazione). Si utilizzeranno le informazioni presenti sul libro digitale accessibile in dotazione (con uso di sintesi vocale, evidenziatore per le parole-chiave e sottolineatura delle informazioni essenziali), creando al termine una mappa concettuale necessaria allo studio a casa, corredata con il materiale raccolto sul posto.
Momento finale di verifica sarà espresso sotto forma ludica con un’attività di associazione parola-disegno e con un gioco interattivo alla LIM “Drag and drop” per abbinare la parola alla sua definizione.
L’attività, basata sull’apprendimento significativo (adatta a tutti gli bambini della classe e soprattutto alla partecipazione attiva degli alunni con BES),  prevede un approccio ludico ed esperienziale, l’uso delle nuove tecnologie e di linguaggi non-verbali.

Nome del Corso EPICT: 

Facilitatori 2017

Data: 

Giugno, 2017

Autori : 

Gruppo ASK SAVONA
Erispo Silvia
Gualco Caterina Kety
Beccaria Annalisa

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]: 

Tipologia della risorsa : 

Lingua: 

Software Utilizzato: 

libro digitale con sintesi vocale
pc
scanner
macchina fotografica digitale
fotocopiatrice
programma C-Map Tools
LIM
programma Smart Notebook
videoproiettore

Destinatari: 

Metodologia Didattica: 

L’idea del potere: dalla storia ai media

Abstract: 

L’argomento si inserisce all’interno di un percorso concepito come progetto didattico da articolare in più fasi. Immaginando di costruirlo in una prospettiva di potenziamento delle attività annuali della classe a cui è rivolto, esso mira ad una indagine e riflessione sull’idea del potere nel corso della storia, della letteratura, dell’arte fino ad arrivare ai giorni nostri. Oggi il potere si trasmette e si produce attraverso le più disparate forme di comunicazione di massa, che sono diventate veicolo continuo di immagini, testi, messaggi, investendo ogni ambito della vita politica, economica e sociale. Docenti e studenti saranno impegnati in un percorso di confronti tra i personaggi che hanno rappresentato il potere nella storia, di ieri e di oggi, di lettura di grandi opere che hanno trasmesso questa idea, di visualizzazione di immagini che la veicolano quotidianamente. Coerentemente con l’argomento scelto, l’uso della tecnologia in classe sarà fondamentale per approfondire e rafforzare i contenuti appresi mediante risorse tradizionali. Si partirà, dunque, da un percorso storico volto a confrontare due grandi personaggi che hanno rappresentato l’idea del potere, seppur in epoche diverse: Alessandro Magno e Hitler. Dei personaggi verrà analizzata la vita e le azioni all’interno del contesto storico di riferimento. Seguirà un percorso letterario che partirà dal Cinquecento e dall’analisi del Principe di Machiavelli, fino a toccare alcuni grandi autori della letteratura contemporanea, Pasolini e Oriana Fallaci, dei quali verrà analizzato il loro rapporto con il potere. La tematica, poi, abbraccerà un percorso artistico e, infine, contemporaneo attraverso la discussione delle nuove forme di potere, indubbiamente esercitate dai mass media e dai social media. Video, testi, foto, saranno alla base di questo percorso con la funzione di input per cercare, approfondire e sviluppare al meglio l’argomento trattato. Tutto il percorso si svolgerà su strategie costruttiviste e costruttiviste sociali in quanto ogni singola tematica verrà trattata partendo da contenuti multimediali. Essi apriranno e chiuderanno ogni micro-percorso al fine di fare della tecnologia un valido strumento di supporto e approfondimento alle attività didattiche

 

Nome del Corso EPICT: 

[ADL 14/15-2]

Data: 

Dicembre, 2015

Autori : 

Gruppo Megàle Ellàs
Maria Carmen Calvi
Claudio Panaia
Ilario Cavallo

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]: 

Tipologia della risorsa : 

Lingua: 

Software Utilizzato: 

LIM
tablet
Ted-Ed
Wordle
e-book creator
Picasa
Glogster

Discipline Coinvolte: 

Emigrazione e immigrazione: un’Italia dal doppio volto

Abstract: 

L’obiettivo di questa LessonPlan è quello di far luce su uno degli aspetti più

urgenti del nostro presente, quello dell’immigrazione. Il progetto prevede un
percorso retrospettivo che parte dall’analisi dei grandi flussi migratori del
Novecento fino ai giorni nostri, innestandosi nel doppio filone emigrazione e
immigrazione. Il lavoro mira a inserirsi in una tradizione storico-letteraria
consistente e attuale pur rimanendo coerente con la programmazione
disciplinare cui fa riferimento. Si andranno a toccare diversi ambiti
disciplinari, creando quel gioco di interdisciplinarità e visione di insieme
necessario per realizzare processi di insegnamento-apprendimento più che
mai attuali. La lezione frontale si presenterà come un semplice punto di
partenza da integrare con strategie didattiche che porranno l’alunno al
centro di ogni attività, favorendo il suo effettivo coinvolgimento e rendendolo
protagonista della sua stessa formazione. L’Output previsto riguarda la
creazione di diverso materiale: dai prodotti che gli alunni costruiranno in
itinere, quali mappe concettuali, ricerche e linee del tempo, al prodotto
finale, consistente in una presentazione in PowerPoint sulla tematica trattata
che racchiuda i diversi ambiti disciplinari coinvolti. Una volta realizzata la
presentazione, agli alunni verrà chiesto di realizzare uno spazio di
condivisione del lavoro su Google Drive.

 

Nome del Corso EPICT: 

[ADL 14/15-2]

Data: 

Ottobre, 2015

Autori : 

Gruppo Megàle Ellàs
Maria Carmen Calvi
Claudio Panaia
Ilario Cavallo

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]: 

Tipologia della risorsa : 

Lingua: 

Software Utilizzato: 

LIM
tablet

Discipline Coinvolte: 

La comunicazione tra codici e tecnologia

Abstract: 

L’attività nasce dall’idea di proporre lo studio di alcune discipline,(Storia, Diritto, Matematica e Informatica, (anche Storia dell’arte e Religione) in modo nuovo e più stimolante per gli studenti del ventunesimo secolo. L’impostazione della didattica tradizionale forza gli studenti in uno studio mnemonico, meccanicistico e parcellizzato, e ciò non consente loro di sviluppare autonomamente e consapevolmente, quelle capacità critiche e valutative, necessarie a raggiungere un livello di competenze organico e completo. Questo lesson plan costituisce un raccordo tra più discipline, che osservano il tema della comunicazione da punti di vista differenti, pur conservando un’unitarietà di competenze ed obiettivi comuni all’interno delle stesse discipline. Il tema della “comunicazione”, in un viaggio tra passato e presente, consentirà ai discenti di ripercorrere le tappe più salienti, affrontate dall’umanità, attraverso testimonianze storiche, reperti e fonti. Inoltre, consentirà loro di confrontare con sapiente consapevolezza, i differenti stili di comunicazione nel passato  (dai graffiti, alla Bibbia, all’invenzione della carta) e nel presente ( tutte le forme consentite dal web) e di interrogarsi sul perché sia stato così difficile per l’uomo, comunicare ad altri simili, regole di convivenza civile, codici di comportamento o regole commerciali, per costruire solide basi per le relazioni di scambio tra popoli, di condivisione di beni o di gestione del bene comune. L’individuazione di eventuali analogie o differenze, tra le forme di comunicazione di ieri e di oggi, favorirà nei discenti discussioni sulla valenza di questo patrimonio del passato, che ci è stato tramandato con così grande cura e che ha consentito a noi oggi di raggiungere livelli tecnologici così potenti, che possiamo comunicare con tutto il mondo in un battito d’ali. Lo sviluppo della lesson plan, secondo le discipline di riferimento e concorrenti del primo biennio, partirà da contesti appartenenti alla vita reale dei discenti della prima classe di un Istituto secondario, per esempio la lettura del Regolamento d’Istituto, per indagare, in modo critico e costruttivo, quelli che sono stati gli aspetti essenziali della comunicazione dell’uomo, attraverso i secoli, in tutte le sue forme, iconografiche, verbali, scritte o codificate. La discussione in piccoli gruppi circa i vantaggi o gli svantaggi della comunicazione ieri ed oggi, consentirà,ad ogni discente, attraverso scambi di idee ed opinioni, di costruire conoscenze profonde e consolidate. Proporre ai ragazzi lo studio dell’argomento proposto, mediante materiali tratti dal Web è un valore aggiunto, che stimola la curiosità e l’applicazione ad apprendere in modo interattivo e moderno, così come si conviene a cittadini attivi, critici e consapevoli.       
 

Nome del Corso EPICT: 

[ADL14/15-2]

Data: 

Ottobre, 2015

Autori : 

Gruppo M.I.D.I.
Iacovazzo Francesco
Mottola Rosa
Pichero Vincenzo
Elisabetta Dell’Atti

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]: 

Tipologia della risorsa : 

Lingua: 

Software Utilizzato: 

LIM
tablet
MS Office
Geogebra
smartphone

Il mio tutor digitale

Abstract: 

La tecnologia sta cambiando, sempre più rapidamente il mondo con un impatto innegabile sulla vita di tutti noi. I nostri allievi crescono in un mondo che offre continui stimoli digitali, attraverso l’accesso ai Social Network, ai giochi, alla musica, a video di ogni tipo. Attraverso gli strumenti tecnologici i giovani comunicano, conoscono anche nuove persone, acquisiscono informazioni e vanno alla scoperta del mondo addentrandosi spesso nella sfera personale ed affettiva, manifestando bisogni che esistono a prescindere dalle tecnologie e considerando “normalità” le interconnessioni tra vita e tecnologia. Nonostante ciò, alcuni rischi che fanno parte del mondo digitale possono non essere percepiti come tali ed è quindi compito degli adulti di riferimento (Famiglia e Scuola) affrontarli per prevenirli. E’ quindi in  quest’ottica che l’attività si propone di trasformare l’esperienza online degli allievi in una palestra di cittadinanza, per imparare a conoscere i propri diritti e quelli degli altri e per aiutarli a prevenire l’esposizione ad una serie notevole di rischi. Per l’attività scelta, relativa allo scambio di mail fra allievi dell’ultimo anno della Scuola Primaria e allievi del primo anno della Secondaria di Primo Grado, nel contesto del Progetto Continuità del P.O.F, si decide di utilizzare le  Google App for Education, applicazioni Google che costituiscono un prodotto integrato totalmente in hosting, concesso gratuitamente alle scuole, che offre ottime opportunità di comunicazione e condivisione tra gruppi di lavoro. Gli insegnanti, dopo aver iscritto il loro Istituto, possono creare gli account per docenti dei consigli di interclasse e di classe e per tutti i ragazzi delle classi partecipanti al Progetto, all’interno dell’applicazione, senza alcun costo, nessun annuncio pubblicitario per docenti e studenti e con la tranquillità della massima sicurezza per i contenuti della futura corrispondenza e per i dati sensibili di ogni allievo iscritto. E’ inoltre molto importante insegnare ai ragazzi quanto i contenuti e la formattazione delle mail inviate, debbano rispettare i canoni di una buona scrittura nella nostra lingua e le norme elementari di comportamento per la scrittura sul web assumendo sempre comportamenti responsabili. (Allegato 0)

Questo tipo di comunicazione asincrona ha anche lo scopo di favorire lo spirito di collaborazione tra studenti, anche di ordini diversi e la possibilità di interagire con i docenti per “prendere confidenza” con una didattica che ha, nella comunicazione fra pari e fra allievo e docente, un punto di forza su cui impostare l’acquisizione delle competenze disciplinari e trasversali
 

Nome del Corso EPICT: 

[Iprase-I-2017]

Data: 

Luglio, 2016

Autori : 

Gruppo LoChiSiMo
Anzalone Chiara
Colombo Monica
Agrofoglio Loredana
Fazzi Silvia

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]: 

Tipologia della risorsa : 

Lingua: 

Software Utilizzato: 

pc
tablet
MS Office
Google apps
Screen Caso - O -. Matic

Discipline Coinvolte: 

Destinatari: 

La terra prima dell'uomo: i dinosauri

Abstract: 

Competenze chiave europee: consapevolezza ed espressione culturale, competenze sociali e civiche, competenze digitali, Imparare ad imparare
Competenze di indirizzo: Riconosce e esplora in modo via via più approfondito le tracce storiche presenti nel territorio e comprende l'importanza del patrimonio artistico e culturale. Usa la linea del tempo per organizzare informazioni, conoscenze,periodi e individuare successioni, contemporaneità, durate, periodizzazione Organizza le informazioni e le conoscenze, tematizzando e usando le concettualizzazioni pertinenti Racconta i fatti studiati e sa produrre semplici testi storici, anche con risorse digitali. Utilizza gli strumenti principali di un programma di videoscrittura.

Nome del Corso EPICT: 

[Iprase-I-2017]

Data: 

Dicembre, 2017

Autori : 

Gruppo LE SIRENETTE AVVENTURIERE

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]: 

Tipologia della risorsa : 

Lingua: 

Software Utilizzato: 

pc
internet
LIM
dropbox

Discipline Coinvolte: 

Destinatari: 

Altra Metodologia didattica: 

Ascolto attivo Brainstorming Attività laboratoriale

L’insetto stecco nel web

Abstract: 

Con un approccio costruttivista sociale si proporrà un lavoro di gruppo su una lezione di scienze “L’insetto stecco” che si inerisce nella programmazione delle classi quarte. Con l’ausilio delle TIC gli alunni saranno i protagonisti del loro processo di apprendimento.

Dovranno in modo collaborativo essere in  grado di:

  • Ricercare;
  • Elaborare
  • Condividere.

Tutto ciò sarà supportato da una strategia esplorative-learning che li guiderà alla costruzione delle loro conoscenze.

Alla fine del percorso l’alunno avrà acquisito le seguenti conoscenze:

  • Saper ricercare informazioni sia sul web sia all’interno dei singoli siti;
  • saper valutare l’attendibilità di un sito;
  • saper elaborare le informazioni;
  • saper trasferire le competenze maturate in altri ambiti.

L’artefatto conclusivo rappresenterà un cartellone in cui confluiranno le informazioni condivise (testi e immagini) ricercate in rete. Questa  attività di ricerca guidata dall’insegnante mira a far acquisire la metodologia scientifica che, una volta interiorizzata, può essere applicata nelle altre discipline.

Nome del Corso EPICT: 

Corso di Perfezionamento EPICT 2015/16

Data: 

Dicembre, 2017

Autori : 

Gruppo LuEDo
Elvira Capparelli
Donata Cirone
Lucia Dragotto

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]: 

Tipologia della risorsa : 

Lingua: 

Software Utilizzato: 

pc
LIM
tablet

Discipline Coinvolte: 

Destinatari: 

"De-lineiamo" il mondo attorno a noi

Abstract: 

Il percorso è stato progettato per gli alunni di classe quinta primaria in cui sono presenti due bambini con disabilità certificate

Nome del Corso EPICT: 

[BES IPASE 2016/17]

Data: 

Marzo, 2017

Autori : 

Gruppo DEMSK
Bigi Severino
de Concini Daniela
Erica Maestranzi
Katia Stedile
Maurizio Zambarda

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]: 

Tipologia della risorsa : 

Lingua: 

Software Utilizzato: 

GIMP
Libre office
Google Drive
Google Foto
Mentimeter
Sodilinux

Discipline Coinvolte: 

Destinatari: 

Videonotes

Abstract: 

E' un servizio per caricare video e fare del "social reading". Le note che si appongono al video possono essere condivise con altri e il file si può salvare nel proprio Drive. Bell'idea per la Flipped Classroom; a maggior ragione se supportata da Classroom (G Suite for Education).

Lingua: 

Destinatari: 

Pagine

Abbonamento a Arte