Matematica

Realtà e modelli: esempio di "Laboratorio sulla legge di Hooke".

Abstract: 
Come l’attività progettata si innesta nel curricolo per la propria disciplina/ordine di scuola e il prodotto concreto che viene realizzato al termine dell’attività. (max 1000 caratteri) L'attività descritta adotta le nuove tecnologie per sviluppare le competenze disciplinari. Ciò equivale ad "imparare a imparare", ovvero una delle otto competenze chiave di cittadinanza.
In questo progetto sono coinvolte diverse tematiche: sviluppo della capacità di analisi e sintesi, la gestione delle conoscenze e l'astrazione. L'attività consiste nell'esplorare un fenomeno, testare e validare delle congetture con un software di simulazione.
 
Inizialmente, con il linguaggio delle immagini si cerca di catturare l'interesse degli studenti, specialmente quelli meno motivati, ed  avvicinarli ai concetti disciplinari. Un questionario appositamente strutturato definisce il percorso per accompagnare lo studente a scoprire, giustificare e verificare il modello matematico che descrive il comportamento di una molla. Il progetto lascia necessariamente in sospeso la dimostrazione del modello che presuppone conoscenze matematiche non ancora previste nei programmi ministeriali all'inizio del triennio.
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-II-Coding-2017]
Data: 
Febbraio, 2018
Autori : 
Prof. Andreola Enrico

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
smartphone
tablet
GeoGebra
youtube

Discipline Coinvolte:

Realtà e modelli: esempio di "Data collecting and output" in fisica.

Abstract: 
Come l’attività progettata si innesta nel curricolo per la propria disciplina/ordine di scuola e il prodotto concreto che viene realizzato al termine dell’attività. (max 1000 caratteri) Molte delle competenze si sovrappongono e sono correlate tra loro: aspetti essenziali a un ambito agevolano la competenza in un altro. Sviluppare le competenze disciplinari con le nuove tecnologie equivale ad "imparare a imparare", ovvero una delle otto competenze chiave di cittadinanza.
In questo progetto sono coinvolte diverse tematiche: pensiero critico, creatività, iniziativa, capacità di risolvere i problemi, capacità di gestione delle conoscenze e di lavorare in gruppo. L'attività consiste nell' esplorare un fenomeno, testare e validare delle congetture con un software di video analisi o fogli di calcolo.
 
Al termine dell'attività è richiesta una relazione, la consegna dei video realizzati (se lo strumento lo permette, in alternativa una relazione che chiarisca il protocollo adottato per la raccolta dei dati), la progettazione di un foglio di calcolo che applichi i modelli matematici individuati e di una propria simulazione con il software Geogebra o Desmos.
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-II-Coding-2017]
Data: 
Gennaio, 2018
Autori : 
Prof. Andreola Enrico

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
tablet
smartphone
Simile al software Traker
Rilevatore Velocità: Speed Gun
Folio elettronico
MS Word
editor di testo
un compilatore Latex

Discipline Coinvolte:

Modello di lezione per un apprendimento significativo

Abstract: 
Il nostro gruppo ha deciso di costruire un oggetto didattico rivolto ai docenti, più che agli studenti, con l’intento di costruire un modello di attività didattica innovativa che tenga conto delle risorse tecnologiche e delle esigenze di apprendimento degli studenti con bisogni speciali. L’obiettivo non è creare un format vuoto, ma fornire un esempio concreto, riutilizzabile e trasformabile, anche per analogia, in attività didattiche efficaci, declinate secondo le diverse discipline o gruppi di discipline.
Abbiamo constatato che le maggiori difficoltà nel proporre e attuare forme di didattica interattiva e innovativa all’interno delle nostre scuole avvalendosi delle TIC,spesso sono dovute alla resistenza da parte di alcuni colleghi che spesso non conoscono le possibilità offerte da una programmazione comune che comprenda l’uso consapevole delle tecnologie e della valutazione del loro effetto pedagogico sugli alunni.  E da qui l’idea di destinare il piano di lavoro al gruppo classe dei docenti, e non soltanto al singolo docente, che spesso si trova isolato nelle sue scelte didattiche e organizzative. Si intende quindi rivolgere questo progetto in particolare ai Consigli di Classe.
Nome del Corso EPICT: 
SkillOnLine-II-2016-Tablet and BES
Data: 
Luglio, 2016
Autori : 
Gruppo Clan TIC
Alessandro De Bono
Antonella Caggiano
Bruno Caiano
Federico Pellizzi

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
Tablet
Rete
Google Drive
PC
Kahoot
Padlet

Discipline Coinvolte:

IN FONDO AL MAR …

Abstract: 
Partendo da una notizia su un quotidiano locale riguardante un incidente all’oleodotto della IPLOM, gli alunni dovranno acquisire informazioni più particolareggiate in merito al fatto avvenuto, conoscere l’utilizzo delle risorse presenti nel proprio territorio in relazione al settore secondario specifico, valutare l’intervento dell’uomo sul territorio stesso e sull’ambiente. Il percorso dovrebbe condurre gli alunni a riflettere sulla stretta connessione tra equilibrio naturale e antropizzazione dell’ambiente.
I bambini saranno guidati, mano a mano, nella realizzazione di prodotti diversi fra loro, ma utili a sintetizzare in modo semplice ed efficace i contenuti raccolti che dovranno organizzare nelle slides di una  presentazione PPT , utilizzata per un quadro completo del lavoro svolto insieme e a gruppi, nonchè per fungere da supporto alla presentazione dell’argomento di fornte agli alunni delle altre classi.
Nome del Corso EPICT: 
SkillOnLine-II-2016-Tablet and BES
Data: 
Maggio, 2016
Autori : 
Gruppo LE SIRENETTE AVVENTURIERE
Daniela Simoni
Paola Macelloni
Laura Benedetti

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
LIM
Programma per presentazioni
Videocamera digitale
Scanner
Documento writer

Geogebra: software ad uso didattico

Abstract: 
·         Prodotto complessivo: svolgimento di un’esercitazione in modo individuale utilizzando l’applicazione Geogebra per tablet.
·         Punto del curricolo: per Matematica (1), Informatica (2):
1)      Liceo Scientifico, Istituto Tecnico Tecnologico - Terzo anno: studio di funzione (es. funzioni polinomiali), geometria piana (es. le coniche) e nello spazio, e relative rappresentazioni grafiche; Costruzione e analisi di semplici modelli matematici di classi di fenomeni, anche utilizzando strumenti informatici per la descrizione e il calcolo (es. GeoGebra);
Prodotto: Svolgimento, tramite Geogebra, di esercitazioni sullo studio di funzione, su concetti e teoremi di geometria e sulla relativa rappresenta-zione grafica. Cogliere la potenzialità delle applicazioni dei risultati scientifici nella vita quotidiana, utilizzando in modo partecipato le TIC e i software didattici.
2)      -  Liceo Scientifico (LSSA) - Informatica - Terzo anno: progettazione web e linguaggi di scripting, linguaggi di programmazione orientati agli oggetti.
Prodotto: esercitazione sullo sviluppo di script in linguaggio JavaScript per realizzare funzionalità aggiuntive e/o alternative per il software Geogebra.
-  Istituto Tecnico Tecnologico (Ind. Informatica e Telecomunicazioni – Art. Informatica) - Informatica - Terzo anno: programmazione ad oggetti e programmazione guidata dagli eventi; linguaggi per la definizione delle pagine web: linguaggio di programmazione web lato client per la gestione locale di eventi in pagine web dinamiche.
Prodotto: esercitazione sullo sviluppo di script in linguaggio JavaScript per realizzare funzionalità aggiuntive e/o alternative per il software Geogebra.
Nome del Corso EPICT: 
Skill Online 2016
Data: 
Dicembre, 2016
Autori : 
Gruppo L&T Teachers
Poidomani Silvia
Testa Tullio

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
tablet
pc

Discipline Coinvolte:

Sviluppo di applicazioni per lo studio di funzione

Abstract: 
·         Prodotto complessivo: presentazione via LIM di un lavoro prodotto svolgendo esercitazioni in modo cooperativo e collaborativo anche a distanza ed elaborando risorse ottenute dalla ricerca in rete.
·         Punto del curricolo: per Matematica (1), Informatica (2):
1)      Liceo Scientifico, Istituto Tecnico Tecnologico - Quinto anno: studio di funzione e rappresentazione grafica
Prodotto: svolgimento in gruppo di esercitazioni sullo studio di funzione e sulla loro rappresentazione grafica. Raccolta di tutte le informazioni sulle funzioni date che diventano materiale di verifica dell’applicazione finale.
2)      -  Liceo Scientifico (LSSA) - Informatica - Quinto anno: algoritmi di calcolo, tematiche relative alle reti di computer.
Prodotto: breve esposizione sulle attività di ricerca svolte e, come attività di elaborazione, sviluppo di algoritmi per lo studio di funzione, con dimostrazione di almeno un algoritmo.
-  Istituto Tecnico Tecnologico (Ind. Informatica e Telecomunicazioni – Art. Informatica) - Informatica - Quinto anno: linguaggi per la programmazione lato server a livello applicativo, tecniche per la realizzazione di pagine web dinamiche.
Prodotto: breve esposizione sulle attività di ricerca svolte e, come attività di elaborazione, sviluppo di applicazioni software lato server in Java/JSP e/o in PHP finalizzate allo studio di funzione.
Nome del Corso EPICT: 
Skill Online 2016
Data: 
Dicembre, 2016
Autori : 
Gruppo L&T Teachers
Poidomani Silvia
Testa Tullio

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
tablet

Discipline Coinvolte:

SCAMBIAMOCI I CASTELLI DI CARTA

Abstract: 
l progetto intende sia far approfondire agli studenti la tematica del riciclo della carta nel nostro Paese sia far sperimentare direttamente la collaborazione a distanza per scambiare informazioni su un argomento specifico, partecipando a reti collaborative in ambienti virtuali. In particolare, la comunicazione tramite Internet consentirà agli studenti, con la guida ed il supporto costanti da parte dell’insegnante, di riflettere sui vantaggi e sulle criticità dell’utilizzo delle più recenti possibilità comunicative (e-mail, blog, chat, videoconferenza, …), di scambiare messaggi con selezionati contatti nel proprio territorio e con coetanei che abitano in altre città e di realizzare e gestire un blog in cui discutere e pubblicare i propri elaborati.
All’inizio dell’anno, in sede di Consiglio di Classe, gli insegnanti illustrano ai genitori il progetto, il suo scopo e le modalità di svolgimento. Essi precisano quali ed in che modo verranno impiegati gli strumenti di ricerca, di comunicazione e collaborazione in rete (motori di ricerca, e-mail, blog, videoconferenze, social network, ecc.), sottolineando come risulti fondamentale, per gli alunni, utilizzare la tecnologia in modo consapevole e responsabile, conoscere le basi di una buona comunicazione verbale veicolata da un pc o da un qualunque dispositivo mobile; nonché come l’acquisizione di competenze digitali faciliterà loro l’ingresso in una realtà più complessa qual è la scuola secondaria di primo grado.
In tale circostanza i genitori rilasciano il consenso a far assegnare a ogni alunno una password scolastica[1] che rimarrà in funzione per l’intera durata del progetto, unitamente al permesso che i loro figli usino, anche fuori dalla scuola, il device mobile in dotazione alla scuola o quello personale per catturare immagini ed effettuare interviste inerenti al progetto. Gli insegnanti ottengono, inoltre, l’autorizzazione per condividere sul web il materiale prodotto nel corso delle diverse fasi del progetto e per organizzare un video-incontro in classe.
Al termine dell’incontro, i docenti formalizzano la mailing-list che include in CCN, così da mantenere la privacy, le mail delle famiglie coinvolte nel progetto alle quali la scuola possa inviare la scheda dettagliata del progetto ed ogni ulteriore comunicazione.
Anche tra i banchi di scuola (setting della classe – v. allegato), in un incontro preliminare con i propri alunni, gli insegnati spiegano il tema e le fasi del progetto, da realizzare in collaborazione con altre scuole.
 

[1] Il tecnico di laboratorio provvederà a generare le password e gli alunni potranno usare la piattaforma della scuola (sito ufficiale della scuola, registro elettronico, …) per inviare messaggi.

 

Nome del Corso EPICT: 
Skill Online 2016
Data: 
Dicembre, 2016
Autori : 
Gruppo TIC2m.0
Maria Chiara Giacomucci
Daniela Latino
Diletta Maffei
Maria Luisa Marinoni

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
LIM
tablet
YouTube
Padlet
Fotocamera
Skype
WhatsApp

Alan Turing e l’importanza della crittografia durante il secondo conflitto mondiale

Abstract: 
·         Prodotto complessivo: presentazione a gruppi di un progetto via LIM basato sui prodotti di una ricerca in rete
·         Punto del curricolo: per Storia (1), Matematica (2), Informatica (3):
1)      Liceo Scientifico, Istituto Tecnico Tecnologico: la storia del Novecento.
Prodotto: elaborato sull’influenza storica della crittografia, e relative in-novazioni tecnologiche, sullo svolgersi della seconda guerra mondiale.
2)      Liceo Scientifico, Istituto Tecnico Tecnologico: approccio alla Matemati-ca; probabilità e crittografia e tempi di calcolo per gli algoritmi di questa
Prodotto: presentazione di elaborati di gruppo sulle attività di ricerca svolte in relazione ai temi affrontati.
3)      -  Liceo Scientifico (LSSA) - Informatica - Quinto anno: Tematiche relati-ve ai servizi di rete: i motori di ricerca e il loro corretto utilizzo, la critto-grafia per realizzare la sicurezza nelle comunicazioni dati
Prodotto: breve esposizione sulle attività di ricerca svolte e, come attività di elaborazione, sui cifrari a sostituzione oppure a trasposizione e/o dimostrazione dell’algoritmo di uno di essi
-  Istituto Tecnico Tecnologico (Ind. Informatica e Telecomunicazioni – Art. Informatica) - Sistemi e reti - Quinto anno: Tecniche crittografiche applicate alla protezione dei sistemi e delle reti
Prodotto: breve esposizione sulle attività di ricerca svolte e, come attività di elaborazione, sui cifrari a sostituzione oppure a trasposizione e/o realizzazione di un programma in C++ o in PHP in grado di cifrare/decifrare usando uno di essi
Nome del Corso EPICT: 
Skill Online 2016
Data: 
Dicembre, 2016
Autori : 
Gruppo L&T Teachers
Poidomani Silvia
Testa Tullio

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
LIM
tablet

Discipline Coinvolte:

RICERCA NEL WEB SUL CONCETTO DI INFINITO

Abstract: 
L’ Istituto, un liceo scientifico, porta avanti, nel suo complesso, una didattica di tipo tradizionale; l’uso delle tecnologie è funzionale agli argomenti trattati senza variarne l’approccio didattico di tipo sostanzialmente trasmissivo-cognitivista.
La scuola possiede un laboratorio d’informatica e una quarantina di tablet . L’ aula è attrezzata con un PC portatile in cui è caricato il registro elettronico, un PC fisso collegato con LIM.
Date le peculiarità della classe IVA ( vedi target) il consiglio di classe decide di variare l’approccio metodologico utilizzando a tal fine il digitale.
Gli studenti utilizzeranno il web nel loro percorso di apprendimento, sia in classe sia a casa. I genitori, già negli anni precedenti, sono stati sensibilizzati e fatti partecipativi dell’uso di Internet a casa  dando, per iscritto, il loro consenso. Parecchi di loro hanno partecipato al corso tenuto dalla scuola per l’uso del registro-elettronico.
Le indicazioni nazionali sul curricolo del liceo scientifico prevedono esplicitamente non solo la necessità di acquisire una visione storico-critica dei rapporti tra il pensiero matematico e quello filosofico e tecnologico, ma anche, nel secondo biennio, “la formalizzazione dei numeri reali anche come introduzione alla problematica dell’infinito matematico (e alle sue connessioni con il pensiero filosofico)”.
Per quanto riguarda il lavoro matematico prima viene svolto per primo quello che  si prefigge di chiarire il significato di “ cos’è l’infinito”( gruppo 1) ; partendo quindi da una visione più critica e meno contraddittoria di tale concetto si presentano due argomenti, il paradosso di Achille e la tartaruga e la rettificazione della circonferenza, che verranno  trattati con l’adeguato formalismo e le adeguate conoscenze calcolative che  richiedono.
A conclusione dell’attività si richiede agli studenti di esporre, in forma multimediale, le proprie conclusioni a seguito di una ricerca negli ambiti matemL’ Istituto, un liceo scientifico, porta avanti, nel suo complesso, una didattica di tipo tradizionale; l’uso delle tecnologie è funzionale agli argomenti trattati senza variarne l’approccio didattico di tipo sostanzialmente trasmissivo-cognitivista.
La scuola possiede un laboratorio d’informatica e una quarantina di tablet . L’ aula è attrezzata con un PC portatile in cui è caricato il registro elettronico, un PC fisso collegato con LIM.
Date le peculiarità della classe IVA ( vedi target) il consiglio di classe decide di variare l’approccio metodologico utilizzando a tal fine il digitale.
Gli studenti utilizzeranno il web nel loro percorso di apprendimento, sia in classe sia a casa. I genitori, già negli anni precedenti, sono stati sensibilizzati e fatti partecipativi dell’uso di Internet a casa  dando, per iscritto, il loro consenso. Parecchi di loro hanno partecipato al corso tenuto dalla scuola per l’uso del registro-elettronico.
Le indicazioni nazionali sul curricolo del liceo scientifico prevedono esplicitamente non solo la necessità di acquisire una visione storico-critica dei rapporti tra il pensiero matematico e quello filosofico e tecnologico, ma anche, nel secondo biennio, “la formalizzazione dei numeri reali anche come introduzione alla problematica dell’infinito matematico (e alle sue connessioni con il pensiero filosofico)”.
Per quanto riguarda il lavoro matematico prima viene svolto per primo quello che  si prefigge di chiarire il significato di “ cos’è l’infinito”( gruppo 1) ; partendo quindi da una visione più critica e meno contraddittoria di tale concetto si presentano due argomenti, il paradosso di Achille e la tartaruga e la rettificazione della circonferenza, che verranno  trattati con l’adeguato formalismo e le adeguate conoscenze calcolative che  richiedono.
A conclusione dell’attività si richiede agli studenti di esporre, in forma multimediale, le proprie conclusioni a seguito di una ricerca negli ambiti matematico, filosofico, geografico-astronomico, letterario.atico, filosofico, geografico-astronomico, letterario.
Nome del Corso EPICT: 
Skill Online 2016
Data: 
Dicembre, 2016
Autori : 
Gruppo TIC2m.0
Diletta Maffei
Daniela Latino
Maria Chiara Giacomucci
Maria Luisa Marinoni

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
LIM
tablet
smartphone
Symbaloo
Popplet
Diigo
Evernote
YouTube
www.tes.com
www.questbase.com
Padlet

Infografiche che passione!

Abstract: 
Le infografiche sono uno strumento utile e creativo capace di sintetizzare ed esprimere dati,concetti e pensieri grazie all’uso di immagini, grafici, testi e un pizzico di creatività.
La forza delle infografiche sta nella loro capacità di rendere visivi concetti, questo non solo rende più accessibile e agevole la comprensione, ma fa leva sulla forza delle immagini come mezzo di trasmissione del sapere.

Dal punto di vista didattico offrono anche l’occasione per parlare del copyright e delle norme di pubblicazione immagini on line.

Nome del Corso EPICT: 
Facilitatori 2016/17
Data: 
Dicembre, 2017
Autori : 
Gruppo LaScala
Belfiore
Burani
Repetto
Troilo

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
LIM
tablet
Paint
WordArt
Altra Metodologia didattica: 
visual learning, goal based learning

Pagine

Abbonamento a Matematica