Italiano

Mappa generazioni Connesse: Sexting

Abstract: 

....SEXTING: criticità del nostro tempo?  Sembra banale, ma potremmo non accorgercene, e di sicuro molti ragazzi non si accorgono di comportamenti che sembrano "divertenti" e che possono diventare davvero "rischiosi". La MAPPA ci conduce ad esplorare le risorse di generazioni connesse, da usare a Scuola con gli studenti e a casa con i nostri figli.

LA MAPPA è DISPONIBILE SOLO AI SOCI DELL'ASSOCIAZIONE

 

Data: 
Maggio, 2018

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Destinatari:

Esperienza didattica con la LIM - Strumento 1

Abstract: 

Esperienza didattica di tal dei tali: nell'esperienza si descrive la cosa x ede è molto interessate

Data: 
Maggio, 2018

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM

Discipline Coinvolte:

Metodologia Didattica:

Dipendenza Online

Abstract: 

CRAVING? Parola non molto conosciuta, ma conosciuta è la brama di Internet, dei commenti sui social network, del controllo dei messaggi sul cellulare... La mappa di questa settimana  - sempre costruita a partire , e per schematizzare, i contenuti del sito "generazioniconnesse" - ci guida alle risorse a usare per noi stessi e per i nostri studenti: sì alla linertà, no alla dipendenza!

La mappa è disponibile solo ai soci dell'Associazione

Data: 
Aprile, 2018

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Destinatari:

Cyberbullismo

Abstract: 

Il cyberbullismo (detto anche “bullismo elettronico”) è una forma di prepotenza virtuale attuata attraverso l’uso di internet e delle tecnologie digitali. Come il bullismo tradizionale è una forma di prevaricazione e di oppressione reiterata nel tempo, perpetrata da una persona o da un gruppo di persone più potenti nei confronti di un’altra percepita come più debole.

La mappa è visibile solo ai soci.

Data: 
Aprile, 2018

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Competenze digitali [DigComp2.1]:

“Metti una classe all’opera”

Abstract: 
Nell’ambito della programmazione di musica, l’insegnante ha proposto la partecipazione della classe alla rappresentazione di un’opera lirica. Il Consiglio di Classe ha accolto tale proposta e i docenti di musica e italiano programmano una strategia didattica per preparare gli alunni ad una partecipazione attenta e responsabile. L’idea è quella di partire da un compito di realtà, un testo sgrammaticato e confuso per presentare la trama dell’opera così da coinvolgere gli studenti in una revisione sia ortografica e morfosintattica, sia successivamente relativa ai contenuti e alla formattazione, in modo da incuriosirli e coinvolgerli, oltre che affinare le diverse competenze nell’uso del testo e nell’educazione musicale.
Tale proposta didattica si inserisce coerentemente nel quadro delle Linee Guida nazionali (D.M. 254/2012) nelle quali si legge:
“L’apprendimento della musica… si articola su due dimensioni: a) produzione… b) fruizione consapevole, che implica la costruzione e l’elaborazione di significati personali, sociali e culturali, relativamente a fatti, eventi, opere del presente e del passato. … Mediante la fruizione critico-estetica essa sviluppa negli alunni una sensibilità artistica basata sull’interpretazione sia di messaggi sonori che di opere d’arte, eleva la loro autonomia di giudizio e il livello di fruizione estetica del patrimonio culturale.”
Per quel che riguarda l’Italiano, basterà citare il seguente traguardo previsto anch’esso dalle Linee Guida:
“Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative al lessico, alla morfologia, all’organizzazione logico-sintattica della frase semplice e complessa, ai connettivi testuali; utilizza le conoscenze metalinguistiche per comprendere con maggior precisione i linguaggi dei testi e per correggere i propri scritti”
La scelta di un percorso di revisione di un riassunto  è particolarmente significativa, perché prevede il confronto con diverse sintesi della stessa opera, approcciando i ragazzi ad una tipologia testuale di innegabile utilità in tutto il curriculum formativo, anche come forma di rielaborazione finalizzata allo studio. Il riassunto è certamente molto utile per comunicare, in poche parole, idee e informazioni e, in questo caso, rivelerà tutta la sua efficacia introducendo gli alunni allo spettacolo a teatro e fornendo alcune imprescindibili  informazioni utili al godimento dello spettacolo.
La necessità di comunicare ai compagni con la lingua scritta i risultati del proprio apprendimento, paleserà inequivocabilmente quanto le regole che soggiacciono allo studio della grammatica non  debbono costituire solo un odioso studio mnemonico, ma il bagaglio fondamentale di conoscenze a garanzia della libertà comunicativa individuale. 
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-II-2017]
Data: 
Febbraio, 2018
Autori : 
Grupo The BES Witches
Maura Tomasello
Marianna Carsana
Giorgia Pesaresi
Maria Chiara Giacomucci

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
Word processor
PDF Reader
Google Drive
Venngage
Microsoft OneDrive
Word On-line
Mindomo
Padlet
Hot Potatoes
Screencast-O-Matic

Discipline Coinvolte:

Altra Metodologia didattica: 
Cognitivismo - Costruttivismo

PARITA’ DI GENERE: LAVORI IN CORSO

Abstract: 
La classe ha affrontato lo studio del periodo della Controriforma ed è apparsa interessata al fenomeno della caccia alle streghe. Ne è nata una discussione che ha portato ad un confronto sul ruolo delle donne allora ed ora, anche in un’ottica di multiculturalità.
L’insegnante di Italiano, vedendo l’interesse degli alunni, si è resa conto che tale argomento, se approfondito, avrebbe potuto avere risvolti positivi sia per l’inclusione degli studenti con BES, sia per accrescere la loro autostima ed ha proposto al Consiglio di Classe un approccio interdisciobiettivi irrinunciabili dell’educazione alla cittadinanza sono la costruzione del senso di legalità e lo sviluppo di un’etica della responsabilità, … che implicano l’impegno a elaborare idee e a promuovere azioni finalizzate al miglioramento continuo del proprio contesto di vita”.
(dalle Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola dell’Infanzia e del Primo Ciclo d’Istruzione, 2012).
plinare che portasse alla realizzazione di un compito autentico.
Il Profilo in uscita dal primo ciclo di Istruzione prevede che lo studente sia “in grado di iniziare ad affrontare in autonomia e con responsabilità le situazioni di vita tipiche della propria età, riflettendo ed esprimendo la propria personalità”; deve inoltre usare “in modo sicuro le tecnologie della comunicazione con le quali riesce a ricercare e analizzare dati ed informazioni” infine, “Quanto proposto, quindi, sia per gli obiettivi disciplinari che di inclusione che si propone, sia per la tematica trattata, appare coerente con le indicazioni ministeriali.
Il prodotto finale è un lavoro multimediale realizzato dagli studenti.
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-II-2017]
Data: 
Dicembre, 2017
Autori : 
Gruppo The BES witches
Maura Tomasello
Marianna Carsana
Giorgia Pesaresi
Maria Chiara Giacomucci

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
Google
Google immagini
Flickr
Youtube
Power point
Prezi
Mindmodo
Cmaps
Lucidchart
Documenti Google
Fogli Google
Moduli Google
Easyvoicerecorder
Leggi per me
Canva
Venngage
Thinglink
PlayPosit
Cuneiform OCR
Screencast-O-Matic
Padlet
Google Drive
Edmodo

Realtà e modelli: esempio di "Laboratorio sulla legge di Hooke".

Abstract: 
Come l’attività progettata si innesta nel curricolo per la propria disciplina/ordine di scuola e il prodotto concreto che viene realizzato al termine dell’attività. (max 1000 caratteri) L'attività descritta adotta le nuove tecnologie per sviluppare le competenze disciplinari. Ciò equivale ad "imparare a imparare", ovvero una delle otto competenze chiave di cittadinanza.
In questo progetto sono coinvolte diverse tematiche: sviluppo della capacità di analisi e sintesi, la gestione delle conoscenze e l'astrazione. L'attività consiste nell'esplorare un fenomeno, testare e validare delle congetture con un software di simulazione.
 
Inizialmente, con il linguaggio delle immagini si cerca di catturare l'interesse degli studenti, specialmente quelli meno motivati, ed  avvicinarli ai concetti disciplinari. Un questionario appositamente strutturato definisce il percorso per accompagnare lo studente a scoprire, giustificare e verificare il modello matematico che descrive il comportamento di una molla. Il progetto lascia necessariamente in sospeso la dimostrazione del modello che presuppone conoscenze matematiche non ancora previste nei programmi ministeriali all'inizio del triennio.
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-II-Coding-2017]
Data: 
Febbraio, 2018
Autori : 
Prof. Andreola Enrico

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
smartphone
tablet
GeoGebra
youtube

Discipline Coinvolte:

Realtà e modelli: esempio di "Data collecting and output" in fisica.

Abstract: 
Come l’attività progettata si innesta nel curricolo per la propria disciplina/ordine di scuola e il prodotto concreto che viene realizzato al termine dell’attività. (max 1000 caratteri) Molte delle competenze si sovrappongono e sono correlate tra loro: aspetti essenziali a un ambito agevolano la competenza in un altro. Sviluppare le competenze disciplinari con le nuove tecnologie equivale ad "imparare a imparare", ovvero una delle otto competenze chiave di cittadinanza.
In questo progetto sono coinvolte diverse tematiche: pensiero critico, creatività, iniziativa, capacità di risolvere i problemi, capacità di gestione delle conoscenze e di lavorare in gruppo. L'attività consiste nell' esplorare un fenomeno, testare e validare delle congetture con un software di video analisi o fogli di calcolo.
 
Al termine dell'attività è richiesta una relazione, la consegna dei video realizzati (se lo strumento lo permette, in alternativa una relazione che chiarisca il protocollo adottato per la raccolta dei dati), la progettazione di un foglio di calcolo che applichi i modelli matematici individuati e di una propria simulazione con il software Geogebra o Desmos.
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-II-Coding-2017]
Data: 
Gennaio, 2018
Autori : 
Prof. Andreola Enrico

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
tablet
smartphone
Simile al software Traker
Rilevatore Velocità: Speed Gun
Folio elettronico
MS Word
editor di testo
un compilatore Latex

Discipline Coinvolte:

Il pastore e il cucciolo di lupo

Abstract: 
L'attività si innesta in una classe terza primaria.
Presentazione di una favola di Esopo dopo aver svolto una UdA su fiaba e favola. Utilizzare un “binomio fantastico” prendendo riferimento  da “Grammatica della fantasia” di Gianni Rodari.
La motivazione della nostra scelta è basata sui seguenti criteri per l'impostazione del testo scritto: semplicità, essenzialità e leggibilità del materiale al fine di una didattica inclusiva.
La scrittura digitale permette, infatti, forme di automatismi che facilitano sia la traduzione del pensiero in forma grafica sia la traduzione della forma grafica in forma linguistica.
Produzione di un ebook
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-I-2017]
Data: 
Maggio, 2017
Autori : 
Gruppo LIMpossible
Amato Francesca
Panatto Beatriz
Pedemonte Sara
Pili Daniela

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
pc
Scanner
chiavetta USB
cuffie audio
tastiere facilitate (tipo Dida Keys)

Discipline Coinvolte:

Altra Metodologia didattica: 
Comportamentismo / Cognitivismo - Costruttivismo

A-B-C PER IMPARARE

Abstract: 
Il nostro lavoro vede coinvolti 15 bambini di età prescolare,le attività saranno incentrate sotto forma ludica ( attraverso l’ uso di applicazioni su tablet) e esercizi alla Lim di ascolto e associazione di immagini. Abbiamo scelto la storia “Orso Buco” di Nicola Grossi come sfondo integratore della nostra attività perché è un racconto immediato e di facile comprensione e le illustrazioni dei suoi personaggi sono immagini stilizzate (la rana è rappresentata da un vortice, la formica da dei tratteggi, l’orso da un rotondo…) e ci saranno particolarmente utili per le attività di pre-grafismo che andremo a proporre ai bambini della seconda fase di attività.
La prima fase delle attività sarà dedicata alla narrazione e all'ascolto della storia e alla conseguente rielaborazione dei bambini sotto forma grafica. La seconda fase prevede invece un lavoro a gruppi con l'utilizzo di lim e tablet dove i bambini potranno fare esperienza diretta di pregrafismo (percorsi, tratteggi, onde...inerenti la storia) e in un secondo momento, grazie ai giochi metafonologici proposti, inventeranno una filastrocca in rima con i personaggi della storia.
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-I-2017]
Data: 
Maggio, 2017
Autori : 
Gruppo Infanzia
Gallizia Valentina
Rumbolo Maria Cristina
Silvano Carmela

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
tablet
smart notebook
programma di video scrittura
Macchina fotografica digitale
ABC e Tracing Demo

Pagine

Abbonamento a Italiano