1

PARITA’ DI GENERE: LAVORI IN CORSO

Abstract: 
La classe ha affrontato lo studio del periodo della Controriforma ed è apparsa interessata al fenomeno della caccia alle streghe. Ne è nata una discussione che ha portato ad un confronto sul ruolo delle donne allora ed ora, anche in un’ottica di multiculturalità.
L’insegnante di Italiano, vedendo l’interesse degli alunni, si è resa conto che tale argomento, se approfondito, avrebbe potuto avere risvolti positivi sia per l’inclusione degli studenti con BES, sia per accrescere la loro autostima ed ha proposto al Consiglio di Classe un approccio interdisciobiettivi irrinunciabili dell’educazione alla cittadinanza sono la costruzione del senso di legalità e lo sviluppo di un’etica della responsabilità, … che implicano l’impegno a elaborare idee e a promuovere azioni finalizzate al miglioramento continuo del proprio contesto di vita”.
(dalle Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola dell’Infanzia e del Primo Ciclo d’Istruzione, 2012).
plinare che portasse alla realizzazione di un compito autentico.
Il Profilo in uscita dal primo ciclo di Istruzione prevede che lo studente sia “in grado di iniziare ad affrontare in autonomia e con responsabilità le situazioni di vita tipiche della propria età, riflettendo ed esprimendo la propria personalità”; deve inoltre usare “in modo sicuro le tecnologie della comunicazione con le quali riesce a ricercare e analizzare dati ed informazioni” infine, “Quanto proposto, quindi, sia per gli obiettivi disciplinari che di inclusione che si propone, sia per la tematica trattata, appare coerente con le indicazioni ministeriali.
Il prodotto finale è un lavoro multimediale realizzato dagli studenti.
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-II-2017]
Data: 
Dicembre, 2017
Autori : 
Gruppo The BES witches
Maura Tomasello
Marianna Carsana
Giorgia Pesaresi
Maria Chiara Giacomucci

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
Google
Google immagini
Flickr
Youtube
Power point
Prezi
Mindmodo
Cmaps
Lucidchart
Documenti Google
Fogli Google
Moduli Google
Easyvoicerecorder
Leggi per me
Canva
Venngage
Thinglink
PlayPosit
Cuneiform OCR
Screencast-O-Matic
Padlet
Google Drive
Edmodo

Un tuffo nel passato

Abstract: 

 

Questa attivita si innesta nel programma di storia di una classe seconda della Scuola Primaria (18 alunni).
L'incontro di alcuni nonni, in quanto appartenenti a una generazione differente rispetto a quella degli alunni, offre ai bambini la possibilita di venire in contatto con testimonianze e oggetti del passato, aiutando l'insegnante a spiegare il concetto di fonti.
Il prodotto finale sara una uno storybook. 

 

Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-I-2017]
Data: 
Aprile, 2017
Autori : 
Gruppo LIMpossible
Francesca Amato
Beatriz Panatto
Sara Pedemonte
Daniela Pili

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
LIM
macchina fotografica digitale
registratore vocale digitale portatile
chiavetta USB
stampante B/N
Audacity
Google Foto
MS Word
Notebook
Padlet

Discipline Coinvolte:

Favolando

Abstract: 
La nostra progettazione vede coinvolta una sezione di scuola dell'infanzia composta da bambini di età omogenea (cinque anni).
In questa sezione è inserita una bambina audiolesa, impiantata tardivamente.
Abbiamo ideato un progetto di continuità infanzia/primaria in quanto la bambina frequenta l'ultimo anno di scuola dell'infanzia.
Il progetto sarà un viaggio attraverso le fiabe (filo conduttore della programmazione di plesso di questo anno scolastico) che farà da ponte fra i due ordini di scuola. L'utilizzo delle immagini grazie ai supporti multimediali a nostra disposizione, sarà l'elemento caratterizzante della nostra attività per garantire a tutti i bambini la possibilità di partecipare attivamente. Concretamente verranno creati ambienti favorevoli all'interno dei quali i bambini lavoreranno in gruppo e realizzeranno, attraverso l'ascolto supportato dalle immagini, la drammatizzazione e la rielaborazione grafica ciò che hanno interiorizzato.
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-I-2017]
Data: 
Aprile, 2017
Autori : 
Gruppo Infanzia
Gallizia Valentina
Rumbolo Maria Cristina
Silvano Carmela

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
Lim
Videoproiettore
computer
Smart Notebook
MS Word
aTube Catcher
publisher
Altra Metodologia didattica: 
Costruttivismo

Le civiltà fluviali

Abstract: 
Il Contesto in cui viene proposta l’attività è una classe IV della scuola primaria a 27 ore, composta da 20 alunni di cui una in situazione di handicap con gravità a cui sono state assegnate14 ore di sostegno, uno con una diagnosi di Disturbo Misto delle Abilità scolastiche con 8 ore di sostegno; nella classe sono presenti circa il 50% di alunni stranieri. L’attività si propone di affrontare l’argomento delle civiltà fluviali,  presente nella programmazione annuale di Storia di una classe quarta. Verranno realizzate due tipologie di mappe: una di completamento e una compensativa; le mappe saranno costruite dagli alunni con il programma SuperMappe e Leggixme, utilizzando immagini catturate da Google e disegni dei bambini.
1.     Gli alunni, mentre ascoltano un file audio, completeranno la mappa relativa alle civiltà fluviali.
 
2.     Gli alunni, a piccoli gruppi, dopo aver approfondito i contenuti, attraverso il libro di testo, video e letture, realizzeranno una mappa compensativa, mettendo in atto le competenze tecnologiche acquisite.
Nome del Corso EPICT: 
[Home-SkillOnLine-I-2017]
Data: 
Aprile, 2017
Autori : 
Gruppo Bes-tie al lavoro
Fusto
Pelliciari
Redavè
Pestarino

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
Pc
scanner
Leggixme
SuperMappe
cuffiette o cuffie con auricolare
lettore audio

Genova, i suoi corsi d’acqua e la loro storia.

Abstract: 
Il progetto sarà realizzato in una classe IV di scuola primaria, durante le ore curriculari.
La finalità principale è quella  di incrementare la condivisione di esperienze dI apprendimento collaborativo e inclusivo attraverso un obiettivo di ricerca comune. L’uso di TIC per gli alunni assume un valore stimolante per la ricerca e la creatività, propenso alla costruzione di un ambiente di lavoro motivante per tutti e facilitante per gli alunni con bisogni educativi speciali sia dal punto di vista didattico che educativo. Gli alunni attraverso la  conoscenza-base dei sistemi informatici per la creazione  e la ricerca di immagini, collaboreranno alla costruzione di una presentazione  sviluppando capacità di individuazione degli elementi importanti e della loro  relazione, all’interno dell’argomento.
Gli alunni saranno stimolarti in modo da rendere l’apprendimento meno nozionistico e più divertente tenendo sempre presente le singole esigenze di apprendimento degli alunni  e focalizzando l’attenzione di ogni alunno sul metodo di studio, permettendo a tutti gli alunni anche quelli con particolari difficoltà (BES) di essere attivi, collaborativi e consapevoli nell’uso degli strumenti e flessibili nell’impiego delle strategie. L’obiettivo didattico è quello di stimolare la curiosità rendendo gli alunni attivamente partecipi alla creazione della presentazione, sviluppando e affinando abilità comunicative e rendendo gli alunni capaci di analizzare i  dati a loro disposizione e di organizzarli scegliendo un criterio logico di esposizione.
Fase warm-up : inizialmente agli alunni verrà fatto vedere un video semplice e riassuntivo riguardante la storia del territorio di Genova.
Nome del Corso EPICT: 
SkillOnLine-II-2016-Tablet and BES
Data: 
Luglio, 2016
Autori : 
Gruppo Le 3.0
Maria Bazzano
Maria Bordesi
Patrizia Ponzanelli

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
LIM
AUDACITY
ARAWORD
WinCmapTools_v5-05-01
Hotpototes
Question Writer
Macchina fotografica
Pen Key

Discipline Coinvolte:

Modello di lezione per un apprendimento significativo

Abstract: 
Il nostro gruppo ha deciso di costruire un oggetto didattico rivolto ai docenti, più che agli studenti, con l’intento di costruire un modello di attività didattica innovativa che tenga conto delle risorse tecnologiche e delle esigenze di apprendimento degli studenti con bisogni speciali. L’obiettivo non è creare un format vuoto, ma fornire un esempio concreto, riutilizzabile e trasformabile, anche per analogia, in attività didattiche efficaci, declinate secondo le diverse discipline o gruppi di discipline.
Abbiamo constatato che le maggiori difficoltà nel proporre e attuare forme di didattica interattiva e innovativa all’interno delle nostre scuole avvalendosi delle TIC,spesso sono dovute alla resistenza da parte di alcuni colleghi che spesso non conoscono le possibilità offerte da una programmazione comune che comprenda l’uso consapevole delle tecnologie e della valutazione del loro effetto pedagogico sugli alunni.  E da qui l’idea di destinare il piano di lavoro al gruppo classe dei docenti, e non soltanto al singolo docente, che spesso si trova isolato nelle sue scelte didattiche e organizzative. Si intende quindi rivolgere questo progetto in particolare ai Consigli di Classe.
Nome del Corso EPICT: 
SkillOnLine-II-2016-Tablet and BES
Data: 
Luglio, 2016
Autori : 
Gruppo Clan TIC
Alessandro De Bono
Antonella Caggiano
Bruno Caiano
Federico Pellizzi

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
Tablet
Rete
Google Drive
PC
Kahoot
Padlet

Discipline Coinvolte:

“Ecologica – mente”

Abstract: 
L’intervento educativo e didattico ha alla base un concetto di salute di ampio significato, che si identifica con uno stato di “ben-essere” fisico e psichico della persona e si realizza nell’interazione tra individuo e ambiente sociale e naturale. In questa prospettiva, si tende ad indurre nelle nuove generazioni la consapevolezza che la salute costituisca anche un bene pubblico e che la sua tutela è sì un diritto garantito dalla Costituzione e dalla collettività, ma anche un dovere verso se stessi e la collettività medesima. La promozione della salute e del benessere vengono, in tal modo, ad identificarsi e si realizzano solo attraverso scelte coerenti operate da tutta la comunità.
Gli alunni sono invitati a realizzare materiali per una campagna sul tema della salvaguardia dell’ambiente, del territorio e del patrimonio naturalistico e paesaggistico per i compagni dell’Istituto, utilizzando diversi linguaggi - verbale, iconico, multimediale. Il prodotto finale deve essere una raccolta di poster, volantini, slogan e un’infografica da condividere con le altre classi, per sensibilizzare i compagni al tema, realizzando elaborati  creativi sulla base di un’ideazione e progettazione originale, applicando le conoscenze e le regole del linguaggio visivo, scegliendo in modo funzionale tecniche e materiali differenti, anche con l’integrazione di più media e codici espressivi.
Nome del Corso EPICT: 
SkillOnLine-II-2016-Tablet and BES
Data: 
Settembre, 2016
Autori : 
Gruppo Forza e coraggio
Immacolata Robustelli
Simone Casucci

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
tablet
smartphone
computer portatile
pc
LIM
Whatsapp
Facebook
Google Drive
Easel.ly
Infogr.am
Instagram
CMaps
PicsArt
Pinterest
123RF
Publisher
Draw
OpenOffice con correttore automatico
Balabolka

Discipline Coinvolte:

ttt

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Ecco a voi la nostra città

Abstract: 
La classe di riferimento è una quinta primaria di venti alunni, tra cui Tommaso, un bambino con ipoacusia.
 
L'attività fa parte di un progetto di gemellaggio tra classi parallele geograficamente lontane, già avviato nel precedente anno scolastico. Gli alunni, nell'anno precedente, hanno avuto l'opportunità di conoscere la classe “gemella” attraverso la corrispondenza epistolare classica e l'utilizzo di Skype in aula, mentre in questo anno i bambini hanno sperimentato l'utilizzo delle mail come mezzo comunicativo.
 
Per questo modulo ci soffermeremo sulla creazione di una presentazione da parte dei bambini, che dovranno presentare la loro città ai compagni “gemelli”, e per farlo dovranno creare e scaricare da internet immagini digitali. In modo particolare, le attività di questo modulo si possono suddividere in tre momenti:
 
  • in un primo momento si dovrà riportare nella memoria dei ragazzi l'utilizzo di programmi appositi per la produzione di immagini e la loro modifica già affrontati negli anni precedenti (Paint e PowerPoint) → Attività individuali;
  • Successivamente si passerà al progetto vero e proprio: ricerca e schematizzazione di informazioni, produzione o download da internet di immagini, creazione della presentazione → attività in piccolo gruppo;
  • Infine la classe dovrà contribuire, attraverso un processo decisionale guidato all’insegnante, a creare un'infografica in Piktochart sotto forma di locandina pubblicitaria e una presentazione interattiva → attività di grande gruppo;
 
Questo progetto sviluppa alcune delle competenze-chiave europee:
  • Comunicazione nella madrelingua: gli alunni si confrontano, creano testi scritti, imparano a calibrare il registro linguistico e stilistico a seconda dello scopo da perseguire;
  • Competenza digitale: gli alunni producono immagini digitali; sperimentano diversi programmi per modificare immagini; vengono a conoscenza dell’esistenza dei diritti di utilizzo per immagini scaricate da internet;
  • spirito di iniziativa ed imprenditorialità: gli studenti pianificano l'attività da creare, all'interno di un clima collaborativo e rispettoso del prossimo.
Nome del Corso EPICT: 
Facilitatori 2016/17
Data: 
Novembre, 2017
Autori : 
Gruppo Le rivierasche
Annalisa Beccaria
Concetta Damiano
Sara Delbene
Manuela Norelli

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
LIM
correttore ortografico
internet
GoogleDrive
fotocamera digitale
AdobeReader
MS Office
Paint
zeetings
scrren-cast-o-matic
video player

Discipline Coinvolte:

Infografiche che passione!

Abstract: 
Le infografiche sono uno strumento utile e creativo capace di sintetizzare ed esprimere dati,concetti e pensieri grazie all’uso di immagini, grafici, testi e un pizzico di creatività.
La forza delle infografiche sta nella loro capacità di rendere visivi concetti, questo non solo rende più accessibile e agevole la comprensione, ma fa leva sulla forza delle immagini come mezzo di trasmissione del sapere.

Dal punto di vista didattico offrono anche l’occasione per parlare del copyright e delle norme di pubblicazione immagini on line.

Nome del Corso EPICT: 
Facilitatori 2016/17
Data: 
Dicembre, 2017
Autori : 
Gruppo LaScala
Belfiore
Burani
Repetto
Troilo

Modulo EPICT di Riferimento [solo nel caso di Lesson Plan]:

Tipologia della risorsa :

Lingua:

Software Utilizzato: 
pc
LIM
tablet
Paint
WordArt
Altra Metodologia didattica: 
visual learning, goal based learning

Pagine

Abbonamento a 1